LUCIANOCOLAVERO
WOYZECK 2005

di Georg Büchner

adattato e diretto da Luciano Colavero

con  Sandro Maria Campagna, Vittorio Chia, Andrea Pangallo, Luisa Ricci,

Andrea Trapani, Antonio Tintis, Gabriella Tomassetti, Francesco Villano

musiche a cura di Enrico Daga

foto di scena Manuela Giusto

produzione La Fiera

in collaborazione con CRT/Centro di Ricerca per il Teatro

 

 

 

«Un allestimento che muove dall’idea di allargare la condizione di cavia, che Woyzeck vive col dottore, a tutti i personaggi, agli oggetti, allo spazio scenico stesso che, pressoché vuoto, sarà di volta in volta riempito dagli agenti di un esperimento continuamente attivo, che non si limiti alla durata dello spettacolo. Un esperimento infinito, dunque, in cui mettere alla prova quell’enigma che è Woyzeck il quale, come ogni enigma, ricompone gli opposti, si contraddice, apre larghi buchi sul proprio corpo che nessuno è chiamato a riempire, buchi di senso, ferite che mostrano tutta la complessità dell’inspiegabile macchina che siamo. Un esperimento infinito che non offra risposte, perché le risposte possono anche esser vere, ma uccidono, come ha fatto Edipo con la Sfinge. E portano la peste.»

(Luciano Colavero)